Home >>> Accessori Moto >>> Linea Off-Road >>> Tubi Freno Off-Road

TUBI FRENO OFF-ROAD

I tubi freno off-road ACCOSSATO sono un prodotto pensato e realizzato totalmente in Italia per offrire al pubblico ed agli sportivi un ottimo prodotto in termini di qualità versatilità e prezzo.

Oltre 1000 applicazioni con applicazioni dagli anni ’80 ad oggi.

La precisione nel controllo della frenata è importantissima in qualsiasi momento nelle competizioni ad alto livello.

La perfetta percezione della pressione esercitata e della conseguente risposta frenante conferiscono la sicurezza necessaria per affrontare i tracciati più impegnativi in strada e su pista. I kit in treccia ACCOSSATO sono assemblati secondo precise specifiche tecniche in modo da garantire le prestazioni necessarie.

Questi tubi sono in acciaio intrecciato dotati di anima in fluoro polimero e di raccordi in acciaio inox, ed eliminano l’effetto” fading” (progressiva perdita di efficienza frenante) che si verifica normalmente in condizioni di utilizzo sotto sforzo prolungato assicurando la massima efficienza proprio quando più è necessario.

L’impiego di acciaio inox sia nella fabbricazione della treccia metallica interna, che dei raccordi, garantisce un incomparabile resistenza sia alla corrosione che all’abrasione. Alcune versioni dei tubi off-road Accossato presentano un ulteriore tubo di protezione esterno disponibile in due versioni:trasparente-rigido e nero-semi-rigido.

I tubi in treccia ACCOSSATO sono disponibili con guaina di 20 differenti colorazioni:

Nero, Carbon look, argento, rosso, rosso neon, rosa, verde kawasaki, blu, viola, arancio, giallo, bianco, trasparente, nero neon, fumo, senza cover, blu denim, viola scuro, arancio neon, verde militare, verde neon, turchese, oro, oro neon, giallo neon, blu yamaha

Ordinare da un rivenditore ACCOSSATO un kit tubi freno semplice, cercate la marca, il modello e l’anno sulle pagine che seguono.

Sono disponibili 3 tipi di configurazioni:

S: Standard: Stesso sviluppo dei tubi come da configurazione originale;

F: Diretto: Ogni tubo connette direttamente la pompa freni a ciascuna pinza sia anteriore che posteriore;

O: Sopra il parafango: Il tubo anteriore connette la pompa freni alla pinza anteriore destra mentre un altro tubo collega la pinza destra a quella sinistra passando sopra il parafango.

I tubi freno Accossato Racing sono disponibili per le seguenti case costruttrici:

GAS GAS, Honda, Husaberg, Husqvarna, Kawasaki, KTM, Suzuki, Yamaha ecc

I kit tubi ACCOSSATO utilizzano, a scelta, raccordi in acciaio e sono dotati di tutto l’occorrente per il montaggio come viti di raccordo in acciaio e rondelle in rame.

ACCOSSATO offre raccordi colorati tramite un processo di bagno galvanico a 13 cicli: questo assicura una colorazione uniforme, una tonalità brillante, una protezione eccellente ai raggi ultravioletti, difetto a cui sono invece soggetti i raccordi in alluminio o ergal.

Questi raccordi sono in grado di offrire diversi colorazioni evitando le problematiche legate alluso di raccordi di alluminio o ergal su tubi in acciaio inox. I raccordi sono disponibili nei seguenti colori : Oro, Rosso, Blu, Naturale, Verde, Nero, offrendo così un’ottima scelta senza compromettere la sicurezza

Istruzioni per un corretto montaggio
Rimuovi con attenzione i tubi freno presenti sulla moto, evitando di far schizzare il liquido al loro interno sulla parte verniciata. Rimuovi tutte le vecchie rondelle e rimuovi il fluido residuo dal sistema. Assicurati che tutti i punti di saldatura siano puliti e in buone condizioni. Installa il kit tubi freno ACCOSSATO con le nuove rondelle fornite. Controlla che il passo delle nuove viti fornite sia lo stesso di quelle che erano sulla tua moto. Questo è molto importante soprattutto per le Suzuki, visto che alcuni modelli usano sia viti M10x1.00 che M10x1.25.

Installazione
Motociclisti o meccanici con esperienza ti diranno che spurgare i freni è semplicissimo. In effetti lo è, ma ci si può sbagliare facilmente. Leggere questa guida non ti trasformerà in un esperto. Abbiamo fatto il massimo sforzo per essere precisi e comprensibili, ma non possiamo trasmetterti la capacità e l’esperienza. Se dopo aver letto queste pagine ti sentirai in grado di spurgare i freni da solo ma non saremo responsabili per quello che accadrà. Solo tu sarai responsabile delle tue azioni. Questo libretto è solo un’introduzione allo spurgo.

In ogni caso, se decidi di procedere senza l’aiuto di un meccanico, è consigliabile effettuare lo spurgo con l’aiuto di un’altra persona. Avrai bisogno di: nuovo olio freni (non agitare la bottiglia prima di iniziare, perché potrebbe creare bolle d’aria nel fluido), una cannula di plastica che combaci con il raccordo di fissaggio e un contenitore di vetro, così puoi monitorare l’aria che fuoriesce dal sistema. E’ buona norma coprire tutte le superfici attorno alla pompa del freno e proteggere i raccordi di fissaggio da perdite accidentali. L’area attorno alla pompa del freno e ai raccordi di fissaggio dovrebbe essere la più pulita possibile per evitare l’intrusione di sporco nel sistema. Prima di tutto devi asportare il vecchio tubo freno, quindi attacca la cannula ad uno dei raccordi di fissaggio e apri lentamente. In questo modo puoi pompare fuori la maggior parte del fluido prima di aver smontato i vecchi tubi. Non è raro che col tempo i raccordi si siano attaccati alla pinza: raccordi e pinze di bassa lega subiscono la cosiddetta corrosione elettrolitica e il sale nelle strade d’inverno non fa che aumentarne l’effetto. Ora hai l’opportunità di sostituire i raccordi in bassa lega con raccordi in acciaio inox.
Se sei riuscito a togliere i vecchi raccordi assicurati che il serbatoio dell’olio sia pieno e rimetti il tappo per evitare che l’olio schizzi fuori quando inizi l’operazione di spurgo.

Riempire il sistema
Se hai un sistema a doppio disco spurga una pinza per volta. Attacca il tubo al raccordo e metti l’altra estremità dentro il contenitore di vetro. Riempi il contenitore di vetro con un po’ di olio pulito in modo che l’estremità del tubo sia sommersa. In questo modo eviterai di rimandare aria al sistema. Ora puoi aprire il raccordo, stringi e rilascia la leva freno dolcemente per dare alla pompa del freno il tempo di prelevare l’olio pulito dal serbatoio. Tieni d’occhio il serbatoio dell’olio e verifica che il livello non scenda al di sotto del minimo, altrimenti immetterai aria nel sistema. Può succedere che l’olio del contenitore venga risucchiato nel sistema, in questo caso assicurati che l’estremità del tubo sia sempre immersa nel fluido. Non ci dovrebbero volere molte azioni di leva freno per riempire il sistema. Stringi il raccordo quando hai finito.

Spurgare il sistema
Apri il raccordo lentamente (ti basterà un mezzo giro), allo stesso tempo schiaccia dolcemente la leva freno (o spingi sul pedale). Trattieni la leva e dovresti vedere delle bolle d’aria o del liquido nel contenitore in vetro. Il vecchio olio sarà bianco, marrone o nero dallo sporco. Il movimento del liquido o delle bolle d’aria continuerà ancora per un po’, chiudi il raccordo e rilascia la leva freno. Controlla il livello dell’olio nel serbatoio e riempi se necessario. Ripeti l’operazione fin quando non ci sono più bolle d’aria e l’olio che esce è chiaro. Tieni il serbatoio della pompa freno pieno. Se hai un sistema con due dischi ripeti il processo con la seconda pinza (è meglio fare prima la più lontana dalla pompa freno), se tutto è andato bene dovresti avere un sistema frenante con un ottimo feeling di frenata. La leva si muoverà per una breve distanza, dopodiché una solida resistenza la renderà ferma. Se quando fai pressione sulla leva in modo continuato hai una sensazione di movimento lento o un effetto di “leva spugnosa” è segno che c’è ancora dell’aria nel sistema. C’è una grossa possibilità che tu non abbia spurgato tutta l’aria che c’era nei tubi, quindi devi ripetere l’operazione da capo. Stringi tutte le parti correttamente e controlla che i tubi non siano danneggiati e il fluido non fuoriesca da qualche parte!

Localizzazione dei guasti
Non tutte le pinze hanno i loro raccordi nel punto più alto della loro struttura. Questo significa che una piccola quantità d’aria rimasta intrappolata sopra al raccordo sarà difficile da rimuovere (l’aria va sempre verso l’alto) e causerà l’effetto “leva spugnosa”. Questo problema può essere risolto smontando la pinza e assicurandosi che il raccordo sia nel punto più alto, ma ricordati di mettere un distanziale tra le pastiglie per fermare la fuoriuscita dei pistoni e facilitare il RI fissaggio della pinza.
Un simile problema accade con alcune moto da corsa che hanno dei manubri molto angolati: il tubo freno si inarca sopra la pompa freno e una piccola quantità d’aria può rimanere intrappolata in quella posizione. In questo caso puoi rivedere la configurazione di montaggio oppure provare a iniettare del liquido molto delicatamente, usando una siringa, attraverso il raccordo nella pinza, tenendo presente che così facendo il liquido nel serbatoio potrebbe straripare.
Un altro modo per risolvere il problema è quello di montare una vite che incorpori il raccordo alla pompa freno e spurgarlo prima di tutto il resto del sistema. Se non riesci ad eliminare l’effetto “leva spugnosa” nonostante tu abbia seguito con attenzione tutte queste precauzioni, potresti avere un problema alle guarnizioni, per il quale dovrai rivolgerti al tuo rivenditore di fiducia. La pompa freno viene alimentato dal serbatoio attraverso un forellino e questo foro si intasa facilmente, ecco perché è così importante la pulizia nell’operazione di spurgo. Se non riesci a pulire i tuoi freni da solo, chiedi al tuo rivenditore di fiducia di farlo. Non tentare l’utilizzo di prodotti autopulenti, a meno che tu non sia costretto. Questi prodotti fanno si che il raccordo rimanga aperto, in quanto incorporano una valvola di non ritorno per impedire all’aria di rientrare nel sistema. Ma il raccordo ha un’estremità filettata che si innesta nella pinza. L’aria può venire risucchiata in questa posizione se il raccordo è lento. Sarebbe una piccolissima quantità ma perché permetterlo visto che stiamo tentando di togliere aria.

Una volta completata l’operazione di spurgo con successo, assicurati che tutti i raccordi e tutte le viti siano ben stretti e riempi il serbatoio della pompa freno con olio pulito fino al livello necessario. La maggioranza dei serbatoi originali ha due indicazioni di livello: il massimo ed il minimo. Raccomandiamo di non riempire il serbatoio al di sopra del livello massimo perché potrebbe verificarsi un blocco idraulico del sistema che impedirebbe ai pistoni nella pinza di ritrarsi completamente causando così il grippaggio dei freni.
Ricontrolla il sistema visivamente prima di testarlo. Per testarlo intendiamo fare pochi metri lentamente con la moto e provando a frenare. Riporta la moto nel garage e controlla che non ci siano perdite nel sistema, che tutti i raccordi e le viti siano ben fissati e che ci sia un buon feeling di frenata. Non usare la moto fin quando non sarai sicuro che lo spurgo è stato effettuato correttamente. Se hai dei dubbi chiedi al tuo rivenditore di fiducia. Controlla che tutti i raccordi finali siano aggraffati in modo sicuro ad ogni tubo. Controlla la pulizia dei tubi e che il kit sia stato installato senza pieghe o torsioni. Controlla che i tubi non vadano a intralciare le sospensioni e il bloccasterzo e che non siano danneggiati in nessun punto. Stringi le viti come indicato nelle specifiche:
Min Max
Ft/lbs 14 24
Nm 20 33
Kgfm 2.0 3.3

Attenzione:
Il prodotto contenuto nella confezione è solo per l'utilizzo RACING in circuiti chiusi alla pubblica circolazione. Si declina ogni responsabilità per un utilizzo diverso.